Cucinare in gommone [pag. 7]

Capitano di Fregata
regolo
1 Ah ah ah
- 62/90
Casi estremi?
generatore silenziato
re: Cucinare in gommone

estremi rimedi
per ora appiedinautica ...
Salpa 20 Soleil Yamaha F 130 AETL 4T, elica Ballistic13"1/2X17" vhf Cobra Marine 77EU,Combo Lowrance Hook 9"carrello Satellite 151
Lomac 600 Yamaha F 115 AETL
Gommonautica Sassari G43 Yamaha 25Y
Capitano di Corvetta
superciuk
2 Mi piace
- 63/90
induzione, generatori di corrente, piani cottura con reggi pentola e bombolone di gas, mi fate paura UT
ma dentro sti gavoni quanta roba ci sta ?
Trovo la versione di andimar più pratica, forse anche perchè è la stessa che uso io.
re: Cucinare in gommone

Ma quanto magnate in barca ?
ex marshall M60+ evinrude 521
ex Altamarea 19 + Honda BF100 Vtec
AKES AQA 22 WA 'TopOne' + Suzuki 200AP + zipwake
Ammiraglio di squadra I.S.
fran
Mi piace
- 64/90
- Ultima modifica di fran il 29/03/24 10:36, modificato 1 volta in totale
Dada77 ha scritto:
Ma ipoteticamente i tuoi motori al minimo riescono a "compensare" l'assorbimento dell'inverter?

Il mio Verado 300 fornisce al massimo 115 A a 14.4 V , circa 1600 W. Al minimo ne fornisce circa la metà, ma buona parte, circa la metà, serve al motore stesso. Rimangono disponibili per la piastra ad induzione circa 400 W, gli altri 1600 [che a 12 V significano 130 A] li deve dare la batteria servizi. Sembrerebbe, quindi, che la piastra potrebbe essere alimentata da una batteria da 100 Ah per un tempo pari a 100 Ah / 130 A = 0.75 h = 40 minuti, ma, e sottolineo ma, per non distruggere [solfatazione, riscaldamento] la batteria al massimo si può prelevare con continuità circa un ventesimo della capacità nominale, cioè 5 A e si giunge alla ovvia conclusione. Sbellica
Però nel frattempo il motore ricarica la batteria, ma ovviamente a spese degli stessi 400 W di prima. Immaginiamo che metà della corrente erogata vada a caricare la batteria, circa 20 A, ottimo, la batteria mantiene pressoché indefinitamente a sua carica Idea , ma è un cane che si mangia la coda perché se uso la corrente dal motore per caricare la batteria ne rimane poca poca per la piastra che, in definitiva, può essere utilizzata a non più di 200 W, giusto giusto per fare il caffè ma non certamente per fare gli spaghetti e la conclusione è la stessa di prima Sbellica

Semplice, no? Sbellica Sbellica
Beh, non proprio, perché una corretta analisi dovrebbe considerare che i fenomeni fisici considerati non sono lineari, complicando non poco le equazioni da impiegare UT
Callegari Alcione 330 + WestBend 12
Artigiana Battelli 390 + Mariner 20
Callegari Ocean 46C + Top 700
Trident TX 550 + Yamaha F 100D
Mariner 620 speed + Yamaha F 100D
Nuova Jolly Prince 25' + Mercury 300 V8
Sottocapo di 1° Classe Scelto
sirio
1 Mi piace
- 65/90
Relativamente al fornelletto di Campingaz ( Tipo quello azzurro come da foto di Andimar al 2° messaggio ) la bomboletta del gas può essere messa e tolta più volte o una volta istallata bisogna lasciarla inserita finchè non c'è più gas; L'idea di lasciare una bomboletta del gas nel gavone non è che mi entusiasma molto e la toglierei una volta finito di cucinare e non la lascerei in gommone
Grazie anticipatamente di eventuali risposte
colgo l'occasione per augurare a Tutti Buona Pasqua
Tenente di Vascello
masalex85
1 Mi piace
- 66/90
Io non ho "bomboloni", al massimo quelli alla crema li compro a colazione... Sbellica
Con l'impianto gas ho riduttore di pressione e valvola che chiude la bombola, che ripeto è di soli 2 kg nominali (1,8 reali, solo il vuoto ne pesa 3).

Questa invece è per lo Zio, prima prova della cucina:

Cena in barca
re: Cucinare in gommone
Alessandro
ex Solemar B47 Off-Shore - Suzuki DF 40
Salpa Laver 20.5 "Ariel" - Honda BF 130 - Ellebi LBN biasse 1800 kg
Ammiraglio di squadra
andimar
Mi piace
- 67/90
sirio ha scritto:
Relativamente al fornelletto di Campingaz ( Tipo quello azzurro come da foto di Andimar al 2° messaggio ) la bomboletta del gas può essere messa e tolta più volte o una volta istallata bisogna lasciarla inserita finchè non c'è più gas

Puoi toglierla a piacimento.
ASSO 62 + MERCURY efi 150 cv - vhf COBRA HH475, HH500, F77 Gps, HH600 - chartplotter SIMRAD GO7 con NAVIONICS Platinum plus
Contrammiraglio
Ziomaicol
Mi piace
- 68/90
@Masalex quella è tutta attrezzatura Decathlon, giusto? Io ho piatti e stoviglie uguali, come vanno le pentole?
Mariner 380s - Mariner 8,5hp
Fiart Cariddi 22 - Volvo Penta 20hp diesel
Orizzonti Syros 190 - Suzuki DF40A
Orizzonti Syros 190 - Suzuki DF100B
Marinello Eden 22 - Suzuki DF150A
Capitano di Vascello
andryb
Mi piace
- 69/90
Con il gas la prudenza non è mai troppa.
Tuttavia, le bombolette in questione contengono solo 220 g di gas (costano anche molto poco e si sostituiscono in un attimo).
Immaginando di montare una bomboletta nuova per cucinare un pranzo completo, oppure anche solo un primo piatto e poi fare il caffè, il gas presente si sarà già ridotto in modo consistente, riducendo il rischio in caso di piccola perdita.
Tale considerazione comunque non è sufficiente dall'esimerci di adottare ogni possibile cautela e attenzione nel riporre fornelletti e/o bombolette con residui di gas, al fine di azzerare ogni minimo rischio.
Capitano di Vascello
andryb
2 Mi piace
- 70/90
Nella mia barca non c'è fornello ad induzione, tuttavia è presente un piccolo generatore 4 tempi, simile a quello rappresentato in uno dei post precedenti, pesante 14kg, che può erogare 1200 watt (comunque, quelli da 2000 watt hanno dimensioni simili)
Il generatore consuma molto meno del FB al minimo, è dotato di diverse prese di corrente alle quali si possono collegare direttamente gli elettrodomestici che si intendono utilizzare (ovvero lo si può collegare al caricabatterie quando si è in rada).
Il funzionamento è sufficientemente silenzioso e comunque si può utilizzare all'occorrenza, per il tempo necessario a cucinare.
A mio parere, se c'è la possibilità di stivarlo a bordo, è un accessorio da tenere in considerazione (non solo per cucinare)
Sailornet