Gommonauti.it - Il riferimento per chi ama il gommone. Gommoni e nautica in generale.
Gommonauti.it
Registrati
 Username
 
 Password
 
 
   Registrati


 Password dimenticata?
Rispondi
umbria rimorchi o satellite?
Sergente
Sergente
Karma: n.d.

Registrato: 16/09/09 18:03
Messaggi: 78






Condividi su Facebook
Rispondi citando
Salve ragazzi sono alla ricerca di un carrello per il mio smontabile,un eurovinil e4 da 4,10 m.Avevo intenzione di carrellarlo gia' al momento dell acquisto,ho comprato uno smontabile sol perche' il gommone in questione era impeccabile e il prezzo molto buono.Fatta questa premessa sul mercato dell usato e' molto difficile trovare carrelli e sto girando per uno nuovo.Data la tipologia particolare del mio gommone non tutti i carrelli possono andare bene,vi spiego perche'. Come da voi stessi del sito ho appreso, in uno smontabile e' bene che i rulli poggino bene sui tubolari per evitare stress e non sulla carena che ovviamente non e' in vetroresina;il problema e' che su molti carrelli standard i rulli laterali pur portandoli totalmente verso l esterno lungo la barra sulla quale sono montati potrebbero essere sempre al limite e non poggiare sui tubolari ma sul telo di carena, non so se sono stato chiaro.Ho trovato pero' due modelli di carrelli nei quali la barra sulla quale si puo far scorrere i rulli e' molto lunga e penso che non dovrebbero esserci problemi
http://www.umbrarimorchi.it/rimorchi/immagine1/?sez=43-199
http://www.rsa-fr.fr/Photos_Remorques/PX030S.htm
l umbria rimorchi ha dalla sua che e' piu' lungo per un eventuale cambio di gommone,il prezzo inferiore rispetto all altro di circa 250 euroe maggiore portata
Mi lascia un po perplesso il punto in cui si chiude il basculamento che viene a trovarsi sotto al gommone una volta caricato,mentre in quasi tutti i carrelli viene a trovarsi nei pressi del ferma prua.In questi ultimi carrelli una volta caricato il gommone se la parte basculante non ha aderito bene al resto del telaio ci si appoggia sopra col corpo ecosi' si puo' si stringere il fermo;nell umbria rimorchi sara sufficiente il peso del gommone a far aderire la parte basculante al resto del telaio?
Il carrello satellite ha dalla sua che e' stato un amore a prima vista,pero'...costa di piu',ed e' piu'corto
P.S.: l umbria rimorchi lo modificherei per inserire due selle al posto dei rulli o meglio due belle tavole economiche,ma forse anche il satellite perche' anche se nasce per gli smontabili non ha quei bei multirulli lunghi dei fratelli maggiori
Lo so mi sono dilungato davvero molto e forse un po inutilmente voi cosa mi consigliate e soprattutto se avete esperienze personali di carrellaggio con gli smontabili.
A prestp


ProfiloTrova tutti i messaggi di airone157Trova tutti i messaggi di airone157 in questo topicMessaggio privatoAggiungi utente alla lista degli utenti ignorati
umbria rimorchi o satellite?
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Scopri GARMIN QUATIX su Nautiwebshop.com
Tutti gli orari sono GMT + 2 ore  
Pagina 1 di 1  

  
  

   
Prua
La prua (o prora, termine più arcaico) è l'insieme di strutture della parte anteriore dello scafo di un'imbarcazione. È la parte opposta alla poppa.

Viene riferita alla prua anche l'azione di portare la barca su una determinata rotta, da cui la frase "fare prua verso...".
Mar 10/04/07 21:49 - VanBob
Carena
La carena detta anche opera viva è la parte dello scafo che si trova al di sotto della linea di galleggiamento. Esistono vari tipi di carena: tonda, tipo Hunt, a spigolo, ad ala di gabbiano, a catamarano, ad aliscafo.
Tuttavia secondo il profilo che assume la sezione maestra della carena, distinguiamo il tipo Dislocante, Dislocante veloce, semiplanante e quello Planante.
Mar 10/04/07 21:49 - VanBob
Vetroresina
La vetroresina (VTR) è un materiale composito, formato da fibra di vetro e resina plastica, in genere a base di poliestere, vinilestere o epossidica. È possibile produrre compositi avanzati, con maggiore resistenza meccanica, utilizzando fibra di carbonio o kevlar. A partire dagli anni sessanta la vetroresina ha avuto molte applicazioni per la costruzione di oggetti esposti agli agenti atmosferici, in particolare imbarcazioni, grazie soprattutto alle doti di estrema leggerezza e di resistenza alla corrosione in ambienti basici come l'acqua marina.
Mar 10/04/07 21:49 - VanBob
 
  fondato il 16 maggio 2005 - established may 16, 2005 exec time: 0.053 - Gommonauti.it © 2005-2014