Per cortesia, abilitare il JavaScript per visitare questo sito!

















Stampa Un altro mostro sacro che se ne va - Addio a Sonny LeviUn altro mostro sacro che se ne va - Addio a Sonny Levi
Inserito da -

Un altro mostro sacro che se ne va - Addio a Sonny Levi
Scompare all'età di 90 anni un altro mostro sacro della progettazione nautica.

“Penso di essere nato più che designer, ingegnere, poiché la mia passione è quella di risolvere problemi...” (ricorda Antonio Soccol su altomareblu.com). Era un grande personaggio, Renato Sonny Levi, morto a 90 anni in Inghilterra dopo una vita di successi. La nautica gli deve molto.

Nasce a Karachi, in India, dove la famiglia si era trasferita negli Anni Venti, per portare avanti la sua attività di costruzioni navali, con il marchio Afco. Sonny (il nomignolo è della tata, che non riesce a pronunciare bene il nome italiano) studia in Francia a cannes, quindi torna in India e allo scoppio della Seconda Guerra Mondiale si arruola nella Raf. Nel primo Dopoguerra studia Ingegneria aeronautica, disegna aerei e barche veloci, influenzato anche dalle commesse per la fornitura di motonavi veloci per il governo indiano vinte dal cantiere del padre. Sarà proprio quest’ultimo a chiedergli aiuto come progettista e da qui nasce la sua carriera.

Nel settembre scorso l’Università di Genova lo aveva insignito della Laurea Magistrale honoris causa in Yacht Design – Classe LM34 e gli era stata dedicata una mostra, Levi Milestones of Yacht Design, allestita al Salone Nautico, per celebrare i suoi 60 anni di attività e gli oltre 1500 progetti di barche (ricordiamo le sue carene formidabili per Magnum Marine...) che si distinguono per velocità ed eleganza.

Fonte: http://www.lastampa.it/2016/11/13/societa/mare/economia/addio-sonny-levi-mostro-sacro-della-nautica-viEJKoYJHSNB6hqKE4juVM/pagina.html




Commenti a: Un altro mostro sacro che se ne va - Addio a Sonny Levi
[Dom 29/01/17 21:40]
Ciao Sonny, grazie x le tue carene. Ne ho provate solo 2 ma sono le migliori che io abbai mai provato!!
inserisci il tuo commento

Archivio articoli
Articoli precedenti